Omišalj

Omišalj è l'unico villaggio visibile da ogni punto del golfo di Fiume. Situato a un'altezza di 85 metri, nella parte nord-occidentale dell’isola di Veglia, domina su un golfo lungo quasi 3 kilometri. Questa favorevole ubicazione fu apprezzata già nella preistoria e, per questa ragione, Omišalj è stato abitato per diversi millenni.

Sull’altra sponda della penisola di Ert, che da sud-ovest circonda il golfo, fu probabilmente eretto, nel periodo romano, Fulfinium, nei pressi di Kurikum (Krk), a quei tempi il secondo villaggio per importanza dell’isola; si ritiene sia scomparso durante la caduta dell'Impero Romano, nel V secolo, o forse un po’ più tardi. Omišalj viene menzionato per la prima volta nel 1153. Oggi, considerato uno dei villaggi più antichi dell’isola, Omišalj è un centro glagolita e culturale di rilievo.

Le serpeggianti strade di pietra del centro e la linea di strette case custodiscono la sua preziosa eredità storica e culturale. Un buon punto di partenza per scoprire il patrimonio di Omišalj è sicuramente il locale Museo delle Lapidi, una piccola collezione di monumenti di pietra che testimonia l’intera storia del villaggio.
Oltre alla ricca eredità culturale e storica, l'offerta è rappresentata anche da alberghi, dependance, campeggi, sistemazioni private, ristoranti e trattorie, con la loro ricca offerta gastronomica.
Le antiche tradizioni si manifestano in occasione della Festa della Madonna, la „Stomorina“, con le danze di giovani ragazzi e ragazze che, sulla piazza, alzano la bandiera sormontata da una corona.