Geografia

L’isola di Veglia è situata nella parte più settentrionale del Mediterraneo, nel golfo del Quarnaro. È l'isola più grande dell'Adriatico, con una superficie di 409,9 km2. Attorno all’isola si trova una ventina di isolotti e scogli. L'isola di Veglia conta 68 villaggi abitati e 19 383 abitanti (censimento 2011).

Clima, flora e fauna: l’isola di Veglia rientra nella fascia a clima temperato mediterraneo. La temperatura media estiva è di 23o C, quella del mare, tra giugno e settembre, è di 20o C. I venti che soffiano qui sono la bora, lo scirocco e la brezza marina. Nella parte a nord e a sud-ovest dell’isola soffia per lo più lo scirocco, mentre al centro e al nord prevale la bora.
L’isola di Veglia è una delle regioni d'Europa più soleggiate, con 2.500 ore di sole l'anno. La sua varietà e il clima mite hanno contribuito allo sviluppo di circa 1.400 specie botaniche diverse. La parte centrale e occidentale dell’isola sono ricoperte di boschi e coltivazioni di frutta e verdura mediterranea, vigneti e uliveti. La parte a nord e a sud dell’isola è zona di sassaie e prati. Una particolarità del paesaggio di Veglia è costituita dai grandi muri a secco eretti a foggia di terrazze (gromače) e i mrgari (recinti in pietra) dei pastori, sulle pianure rocciose sopra la valle di Baška.

I rilievi sono di tipo carsico, con interessanti forme tipiche; grotte e caverne (Biserujka, nei pressi di Dobrinj), doline e scarpate.
Nella parte centrale dell’isola si estendono fertili campi. La costa è ricca di insenature, con numerose baie e spiagge di ghiaia.

Le riserve ornitologiche: l'isola di Prvić e la scoscesa costa nord-orientale dell'isola di Veglia, sono l'habitat naturale dei grifoni.